venerdì 28 luglio 2017

Recensione: Tutta colpa di Mr Darcy di Shannon Hale

Molte di voi avranno visto il film tratto da questo romanzo di Shannon Hale : Austenland. Adesso, grazie a PIEMME, abbiamo anche noi l'opportunità di leggerlo. Amanti di Jane Austen siete pronte?



Trama.
Che cosa distingue una semplice lettrice di Jane Austen da Jane Hayes? Tutto: nella sua testa parole come "orgoglio", "pregiudizio", "ragione", "sentimento" hanno un significato ben diverso da quello del dizionario, e soprattutto, per lei, non c'è nessun uomo al mondo di cui valga la pena innamorarsi. Perché nessun uomo è e sarà mai Fitzwilliam Darcy - tranne Colin Firth nella migliore interpretazione della sua carriera, si capisce. Così, anche se Jane è una single trentenne che potrebbe godersi la vita a New York, le sue chance in amore sono regolarmente sabotate dalla sua fissazione platonica. Finché un viaggio la porta dove ha sempre sognato di andare: complice l'eredità di una prozia, Jane parte per Pembrook Park, Inghilterra. L'unico posto dove, tra costumi d'epoca, carrozze, balli di gala e rigida etichetta, per una modica cifra anche tu puoi vivere il tuo sogno austeniano. E magari innamorarti… Nella villa fuori dal tempo che la accoglie, piena di stanze e servitù, tra personaggi bizzarri che non si fanno problemi a vivere per qualche giorno nel passato, Jane conoscerà un giardiniere belloccio, ma si scontrerà anche con un gentiluomo che si crede un po' troppo affascinante… E forse vivrà finalmente il sogno più bello. Quello da vivere nella realtà....

La mia opinione.
La protagonista del romanzo, Jane Hayes, rappresenta un pò tutte noi lettrici appassionate di Jane Austen. Chi di noi non ha letto più di una volta "Orgoglio e pregiudizio" o non ha sospirato nel vedere Colin Firth interpretare il nostro adorato Mr Darcy?
Per Jane, Darcy è diventata un ossessione e da anni ormai la sua vita sentimentale è ad un punto morto perché oltre ad essere sfortunata in fatto di uomini, nessuno di loro si avvicina neanche lontanamente al suo ideale ossia Mr Darcy! Ma soprattutto con nessuno riesce ad ottenere quell'amore a cui anela, che fa sognare, sospirare. Quell'amore che sogniamo un pò tutte! 
Convinta di avere un problema, spererà di trovare la cura immergendosi per due settimane nel mondo di Jane Austen a Pembrook Park. La permanenza di Jane in quel luogo dove ci sono attori che interpretano vari personaggi austeniani non sarà facile,e come lei anche noi durante la lettura ci chiederemo chi dei personaggi stia recitando davvero o chi invece stia iniziando a provare dei veri sentimenti. Due sono i personaggi che manderanno in confusione sia noi che Jane: il giardiniere Martin e Mr Nobley, un uomo bello e misterioso che ricorda per l'appunto Mr Darcy.  Ci saranno inoltre momenti veramente esilaranti ma anche altri teneri e in poco tempo vi ritroverete alle ultime pagine. A questo punto vi chiederete se Jane abbia abbandonato le sue fantasie e si sia dunque rassegnata alla realtà...Beh, è quì che il romanzo ci insegna una cosa importante e cioè che bisogna lottare e credere nei propri sogni, non bisogna arrendersi e accontentarsi di qualcosa di meno solo perché sembra più facile o socialmente accettabile. Ci meritiamo un amore forte e puro come abbiamo sempre sognato.
" Devo ammettere che non sono capace di avere flirt. non sono bravo a giocare e poi dire addio. Mi sto gettando ai tuoi piedi perché spero possa esserci un futuro. Non devi dire niente ora, non è richiesta nessuna promessa. Volevo solo che lo sapessi."
Chi non vorrebbe sentirsi dire queste parole? 💗💗💗

Nessun commento:

Posta un commento