mercoledì 26 aprile 2017

Recensione: Eppure cadiamo felici di Enrico Galiano

Questo libro, non è un semplice romanzo, ogni pagina, ogni riga è pura poesia. Non lo si può semplicemente leggere, ma vivere.


Trama.
Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A 17 anni nasconde la sua bellezza sotto vestiti ingombranti e a scuola si sente un'estranea. A lei non interessano le mode e le feste. Ha invece una passione speciale di cui non ha mai parlato con nessuno: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo. Fino a quando una notte, in fuga dall'ennesima lite dei suoi genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. A mano a mano che i due chiacchierano, Gioia per la prima volta sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Un bar chiuso diventa il luogo speciale dei loro incontri sempre più intensi. L'amore scoppia senza preavviso. Ma Lo un giorno scompare. Gioia è l'unica a poter capire gli indizi che lui ha lasciato, eppure per seguirli deve fare una scelta. Deve imparare che il verbo amare racchiude mille e mille significati diversi.

La mia opinione.
Che mi sia piaciuto lo si capisce solo sfogliandone le pagine. Pagine e pagine sottolineate. Sì, perché questo romanzo mi ha dato tanto, mi ha fatto scoprire parole bellissime di cui non conoscevo l'esistenza e mi ha parlato di temi come l'amore in un modo nuovo, in un modo che ho amato. Gioia è una ragazza particolare che per sfuggire al degrado che è la sua vita utilizza la fantasia. Ed è proprio per Questo, per la sua fantasia sfrenata, che ad un certo punto della lettura ci ritroveremo a dubitare di lei, a credere che Lo ed il loro amore sia solo frutto dell'immaginazione. Ma è così? Beh per saperlo dovete leggere anche voi questo romanzo!Alcuni dei capitoli più intensi, sono quelli ambientati durante le lezioni di filosofia del professor Bove. Il suo modo di insegnare colpisce, lascia un segno, ed è per questo che il Prof è l'unico adulto di cui Gioia si fida, con cui può parlare di tutto, A cui può confidare i suoi dubbi sull'amore. Ed è attraverso i loro dialoghi che impareremo una cosa fondamentale: "i veri pazzi, sono quelli che vedono solo quello che hanno daanti agli occhi."
Tra tutte le parole intraducibili di Gioia, troverete alla fine del libro un mini-dizionario a me ha colpito l'unica parola italiana: MAGARI
"Perché ti piace così tanto?" "Boh forse perché ho letto che in realtà all'inizio, in greco cioè,voleva dire "felice", o forse perché riesce in sei lettere a significare "se solo questa cosa fosse vera".
"E questo ti piace?" " Tantissimo. Perché ogni volta che la usi crei un mondo che non c'è e che magari può esserci." 

venerdì 21 aprile 2017

Recensione: Un amore inaspettato di Morgan Matson

Vi interessa una lettura romantica ma che tocca nello stesso tempo temi importanti come l'amicizia, la morte e il rapporto padre e figlia? Ho il romanzo per voi!


Trama.
Andie ha pianificato con cura il proprio futuro. Ha deciso che frequenterà un corso di specializzazione in Medicina e, per quanto riguarda suo padre, il piano è quello di evitarlo il più possibile (il che non è poi tanto difficile, considerando che è un membro del Congresso e non è mai a casa). In tema di amicizie, poi, si sente a cavallo: Palmer, Bri, e Toby sono le persone più straordinarie del pianeta, e squadra che vince non si cambia. Nessuna indecisione neppure a proposito dell’amore: il suo motto è mai più di tre settimane con qualcuno. In fondo non ci sono ragazzi per cui valga la pena di investire più tempo. L’estate è in arrivo e tutto le sembra perfettamente sotto controllo. Come piace a lei. Fino a quando uno scandalo politico non scombussola tutti i suoi piani. Improvvisamente Andie si ritrova a fare cose che non avrebbe mai potuto prevedere: racimolare qualche soldo lavorando come dog-sitter, vivere sotto lo stesso tetto con suo padre (un evento che non si verificava da anni) e forse, ma magari è solo un’impressione, permettere a Clark di avvicinarsi oltre il livello di sicurezza. Palmer, Bri e Toby le consigliano di godersi questo nuovo imprevedibile caos, ma Andie odia dover improvvisare…

La mia opinione.
Dopo la morte della madre Andie ha smesso di vivere veramente, cerca di stare lontana dai sentimenti, dai ricordi ed anche il rapporto con il padre ormai è inesistente. La sua vita è programmata fino all'ultimo dettaglio finché un giorno tutti i suoi piani perfetti vengono sconvolti e così si ritroverà a vivere una nuova vita fatta di imprevisti, sentimenti, emozioni. Inoltre grazie ad un cagnolone dolcissimo conoscerà un ragazzo fantastico, Clark, il primo che le farà battere il cuore. Clark poi nasconde un segreto,( un segreto buono eh), infatti seppur giovanissimo è un autore di fantasy e spesso durante la lettura troveremo degli spezzoni dei suoi libri, da cui trapela la sua grande sensibilità ed intelligenza. LO ADORERETE!
"Fu come se non mi avessero mai baciata prima. Lo guardai e un pensiero mi attraversò il cervello prima che potessi fermarlo per analizzarlo. "Sei tu, certo che lo sei. Eccoti"."
E così piano piano Andie si risvegliera' dal suo torpore, inizierà ad uscire dalla sua comfort zone e a vivere. Ma quando le cose sembrano andare nel verso giusto, cambieranno di nuovo e lei dovrà trovare il coraggio di affrontarle e crescere.

sabato 8 aprile 2017

Recensione: Due cuori e un segreto di Emma Hart

Ecco il nuovo romanzo di Emma Hart, spettacolare come i precedenti. Non vi deluderà!


Trama.
Conner Burke è l'idolo delle teenager: canta nei Dirty B., la band che ha fondato insieme ai tre fratelli, e con le sue canzoni fa sciogliere il cuore di qualsiasi ragazza. Eppure, lui ne ama solo una: Sofie Callahan, la sua amica d'infanzia, la sua musa. Quella che gli ha spezzato il cuore scomparendo nel nulla all'improvviso. Ma quando, dopo due anni e mezzo di lontananza, Sofie ritorna improvvisamente a casa, niente potrà più essere come prima. Sì, perché lei non è sola: con sé ha portato la piccola Mila. Sua figlia. A Conner basta uno sguardo agli occhi blu della bambina per capire tutto. La rabbia del ragazzo, distrutto per essersi perso i primi anni di vita di Mila, e poi i pettegolezzi della gente e i giornalisti a caccia di gossip renderanno molto difficile il suo rapporto con Sofie. Come se non bastassero il risentimento, i ricordi... e l'inarrestabile attrazione che li unisce. Ma forse nemmeno la lontananza e gli inganni sono riusciti a cancellare l'amore che li univa. Può però Conner tornare a fidarsi, se lei rifiuta di rivelargli l'ultimo, inconfessabile segreto che l'ha spinta a fuggire?

La mia opinione.
Ho divorato questo romanzo in pochi giorni. Una lettura veramente piacevole e scorrevole. I fratelli Burke vi conquisteranno, sono bellissimi ma dal cuore tenero e non vedo l'ora di leggere la storia di uno di loro dopo aver letto questo libro meraviglioso che racconta la storia di Conner Burke e del suo amore indistruttibile per Sofie. Sofie l'ha lasciato senza dirgli una parola ma lui non l'ha mai dimenticata, in ogni suo pensiero, in ogni sua canzone lei c'era. Quando dopo due anni la ritrova scoprirà il motivo per cui se ne è andata. Sofie infatti aspettava una bambina e glielo ha tenuto nascosto per permettergli di realizzare il suo sogno.
" E se fossi stata tu il mio sogno, Sof? E se io fossi stato disposto a fare qualunque cosa mi chiedessi?"
La poca fiducia che lei ha dimostrato lo ferirà nel profondo, sarà dura per i due ragazzi fidarsi di nuovo uno dell'altra anche se la passione tra di loro è fortissima. Ci saranno vari battibecchi, il senso di colpa di Sofie è grande ma ai battibecchi tra i due protagonisti si aggiungono quelli spassosi tra Connor e i fratelli, soprattutto Tate, lo sciupafemmine.
Vi lascio con una frase di Conner che vi farà sciogliere come neve al sole:
"Non può fregarti di nessuno, quando il tuo cuore vive nel petto di qualcun'altro"
Sono sicura che siete curiose di leggerlo!